Di seguito alcuni dei quesiti più frequentemente posti in sede di prenotazione della prima visita gastroenterologica a Palermo presso lo Studio Medico della Dr Claudia Randazzo Gastroenterologo ed Epatologo.

E’ necessario essere digiuni?

No, non è necessario il digiuno. Durante la prima visita gastroenterologica a Palermo si raccolgono principalmente i dati clinici del paziente e si esegue un esame fisico per stabilire la situazione del paziente in relazione ad Anamnesi, Condizioni Cliniche Oggettive e sintomi evidenti.

Devo portare referti o altra documentazione in sede di prima visita gastroenterologica a Palermo?

Se già in possesso, è opportuno portare con sé tutta la documentazione medica. Infatti, nel corso della prima visita viene ricostruita la storia clinica del paziente. E’ importante, in fase di anamnesi, fornire da parte del paziente quante più informazioni cliniche durante la prima visita gastroenterologica.

Al termine della visita, dovrò fare esami diagnostici?

Non è possibile stabilire a priori le necessità che verranno riscontrare dallo specialista in sede di prima visita gastroenterologica a Palermo. Infatti, in base all’esito della prima valutazione, si deciderà se procedere o meno all’esecuzione di esami strumentali quali ecografia, gastroscopia, colonscopia, esami di laboratorio come il Disbiosi Test o il Test sulla Permeabilità Intestinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Siamo lieti di annunciare che dal
1° gennaio 2024, lo studio si trasferirà nella nuova sede di via Mariano Stabile 27, 90139 Palermo.
Questo cambio rappresenta un passo importante per migliorare i nostri servizi e offrirvi un ambiente più moderno e accogliente. Vi ringraziamo per la fiducia che ci avete accordato fino a oggi e saremo pronti ad accogliervi nella nostra nuova sede.